“L’Italia che resiste” è il nome della manifestazione contro le politiche in tema di immigrazione del governo che si è svolta sabato 2 febbraio.

“L’Italia che resiste” anche a Borgomanero

Anche la piazza di Borgomanero ha aderito alla manifestazione nazionale convocata per sabato 2 febbraio. In piazza nel pomeriggio di sabato la pioggia non ha fermato un centinaio di persone, che si sono riunite nei pressi di Palazzo Tornielli, sede della municipalità cittadina, per fare sentire il loro dissenso nei confronti delle politiche in tema d’immigrazione del governo Conte. L’iniziativa è stata convocata in oltre 280 piazze italiane, che hanno risposto all’appello per “Resistere alle scelte inumane – spiegano gli organizzatori – di chi vorrebbe lasciare morire in mare coloro che scappano da guerra, fame e povertà; di chi interrompe i percorsi di assistenza e integrazione; di chi istiga all’odio e alla xenofobia dimenticando gli storici valori di accoglienza e convivenza civile”.

 

Su Giornale di Arona e su BorgomaneroWeek in edicola da venerdì 8 febbraio il servizio completo dalla manifestazione.