Antonio Prandi: Rosanna Villa, l’automobilista che lo investì, è stata condannata a 1 anno e 4 mesi per omicidio stradale.

Antonio Prandi la condanna

Accusata di omicidio stradale, è stata condannata a un anno e quattro mesi, pena sospesa e non menzione nel casellario giudiziario, Rosanna Villa, l’automobilista di 57 anni che il 20 aprile di due anni fa travolse il 74enne aronese Luciano Prandi, mentre era alla guida della sua Citroen C3. Il pubblico ministero Anna Maria Rossi aveva chiesto due anni di reclusione.

Revoca della patente per 5 anni

Nell’emettere la sentenza, il giudice del tribunale di Verbania Rosa Maria Fornelli ha stabilito anche la revoca della patente per 5 anni all’imputata e il mancato risarcimento alle parti civili, due cugini di Prandi assistiti dall’avvocato Lorenzo Sozio. Si chiude così, quanto meno in primo grado, un caso che all’epoca fu molto seguito ad Arona, valutato che Prandi, ex ferroviere ed ex consigliere comunale, era persona molto conosciuta per i suoi trascorsi da volontario, nei Veterani e nell’Oftal.