Aronese accusato di produrre certificati medici falsi per non presenziare alle udienze.

Aronese accusato in tribunale

Per non presenziare alle udienze in tribunale e far slittare la sentenza, avrebbe prodotto – questo il sospetto avanzato dal pm, corroborato dai primi accertamenti – certificati medici a quanto pare fasulli. L’imprenditore d’origine pugliese, già titolare di un’attività nella zona di Arona, è alla sbarra al tribunale di Verbania per reati fiscali. E’ chiamato a rispondere di omessa dichiarazione. Il fatto risale al
2011. Per due volte, l’ultima in ordine di tempo lunedì 8, l’uomo avrebbe presentato tramite mail certificato medico per ottenere il legittimo impedimento (accettato solo la prima volta).

Tutti i dettagli sul Giornale di Arona in edicola.