Borgo Ticino si prepara a ricordare il giovane scomparso in un terribile incidente stradale in moto.

Borgo Ticino ospita una giornata di sicurezza e solidarietà

Fervono i preparativi per il terzo memorial dal titolo “Per non dimenticare…”. Una giornata dedicata a Matteo Pagnoncelli, scomparso, a soli 24 anni, il 20 giugno 2016 in un incidente sulla strada statale 32, mentre era in sella sulla moto. La manifestazione, voluta dalla famiglia e organizzata dagli amici di “Pagno”, si svolgerà domenica 15 luglio, dalle 10 in poi, al parco del volontariato – arena, in via Papa Giovanni XXIII. A collaborare per la riuscita dell’evento, 2nove9 – bikers care, l’associazione no profit che assiste le vittime di incidenti stradali e i familiari.

Ecco il programma dell’evento

“Il tema dell’evento sarà la prevenzione stradale e sarà rivolto molto ai bambini – dicono dal direttivo di 2Nove9  – per questo ci teniamo ad invitare le famiglie del territorio ad essere presenti a questa giornata così speciale. Ci saranno anche l’intrattenitore Fischietto, giochi gonfiabili, truccabimbi, e tanto altro”. Durante l’intera manifestazione sarà aperto al pubblico un ricco stand gastronomico, gestito dagli amici di Pagno e dai volontari. Saranno organizzate anche attività sportive per tutti, da calcio a crossfit. Alla sera, dalle 21, l’immancabile concerto della tribute band Da zero a Liga. Il ricavato sarà quindi devoluto per iniziative di beneficenza. Altro interessante progetto il “kit scan me”. “Chi si iscrive alla nostra no profit o chi rinnova la tessera – spiega l’associazione 2Nove9 nata per ricordare gli amici che non ci sono più, Matteo Pagnoncelli e Danilo Faini – riceverà, a scelta, un braccialetto o un adesivo, con un proprio QR Code, sul quale saranno inseriti tutte le informazioni medico-sanitarie necessarie alle manovre di primo soccorso, e basterà uno smartphone per leggere questi dati personali, come gruppo sanguigno o numeri di emergenza da contattare. È il primo sistema in Italia predisposto per l’interazione con Areu, 112 e 118”.

Leggi anche:  “Attenti agli adesivi con i nomi sulle auto” e scoppia un putiferio

Sarà presente anche il pullman azzurro della polizia di Stato

Importante novità di quest’anno, la presenza del “pullman azzurro” della polizia di Stato, dal mattino fino alle 17. “Un mezzo davvero speciale che gira l’Italia per insegnare, a grandi e a piccoli, l’educazione stradale – racconta il direttivo dell’associazione 2nove9 – per gli adulti ci saranno le simulazioni dello stato di ebbrezza attraverso dei visori, invece per i bambini proporremo un mini percorso con i cartelli stradali. I poliziotti della stradale saranno proprio i loro “maestri di sicurezza”. I bambini, se vorranno, potranno partecipare con le proprie biciclette oppure utilizzare quelle offerte da un’azienda per l’occasione”. In più, a bordo del pullman azzurro, saranno proiettati dei filmati e cartoni animati, per imparare l’educazione stradale giocando.