Crudeltà disumana: cucciolo di volpe con zampe legate da fil di ferro e bocca chiusa con nastro adesivo. Trovato a Varallo Pombia.

Crudeltà disumana

Una storia da brivido arriva dal Rifugio Miletta.

“Ci hanno chiamato perché lungo il Ticino a Varallo Pombia delle persone hanno trovato un cucciolo di volpe in questo stato. Le zampe posteriori sono completamente fratturate, legate con un fil di ferro. La mandibola chiusa con nastro adesivo. Stavamo correndo dal nostro veterinario ma ci è morta tra le mani. Era solo un cucciolo”.

“Cosa passa per la testa di certe persone è incomprensibile. Chi è capace di una violenza tale, è una persona malata di mente, deve essere adeguatamente curata, assistita e le deve essere impedito di infliggere altra sofferenza.
La portiamo comunque dal nostro veterinario per capire esattamente cosa le hanno fatto e sporgere denuncia contro ignoti”.