Dagnente serata informativa con la Fondazione comunità novarese onlus. E intanto proseguono le iniziative a favore dei restauri.

Dagnente serata importante per la frazione

Domani, giovedì 26 luglio, sarà presentato il primo lotto del progetto di restauro degli affreschi, a cura dell’architetto Angiolini. «Inoltre – fa sapere la parrocchia – sarà presente il dottor Gianluca Vacchini, della Fondazione Comunità Novarese Onlus, che illustrerà come la Fondazione sostiene le azioni mirate al restauro dei beni di una comunità». Quindi l’invito ai cittadini a partecipare numerosi «perché è nell’interesse di tutti preservare i nostri beni artistici e architettonici, che sono la nostra storia e il nostro tesoro». Appuntamento alle 21 in chiesa parrocchiale.

Un impegno che dura da tempo

Unire le forze e gli sforzi per raggiungere un unico importante obiettivo. E’ ormai da un po’ di tempo questo il motto della comunità di Dagnente, piccola frazione aronese. Una frazione in cui il cuore pulsante continua a essere, per motivi religiosi, artistici e affettivi, la chiesa parrocchiale intitolata a San Giovanni Battista. Ed è proprio per tutelare quella chiesa che un gruppo di parrocchiani da tempo si sta dando da fare in tutti i modi. Biscottini, dolci, iniziative, presentazioni di libri. Tutto finalizzato alla raccolta di fondi da destinare al restauro degli affreschi della chiesa. Anche quanto raccolto dalle offerte in occasione della recente festa in onore della Madonna del Carmelo sarà destinato a questo scopo.

Leggi anche:  Restauro affreschi del monastero dell'isola di San Giulio al via

Prima il tetto ora gli affreschi

Un percorso, questo, iniziato già da diversi mesi: grazie all’impegno dei parrocchiani la scorsa estate si era raccolta la cifra necessaria per l’intervento più urgente, la sistemazione del tetto, intervento portato a termine con successo. Era rimasta in sospeso quindi l’operazione più onerosa: la sistemazione di quegli affreschi rovinati dalla pioggia infiltratasi proprio a causa della rottura del tetto. Ma da allora i parrocchiani non si sono mai persi d’animo e finalmente qualcosa si sta muovendo e sembrano aprirsi nuovi importanti scenari.

Un bosco in vendita

Proprio in quest’ottica, è delle scorse settimane un’altra importante novità. Per reperire i fondi necessari al restauro degli affreschi, la parrocchia di Dagnente intende vendere un bosco di sua proprietà situato nel territorio della frazione, in località “Campaccio”, (censito al F.1 map. 40). Chi fosse interessato può quindi rivolgersi a don Claudio.
Le forze e le idee messe in campo sono molte, a conferma del legame speciale che unisce i dagnentesi alla loro chiesa e a quegli affreschi.