Elettrodotto Terna attraverserà Aronese e Ovest Ticino: si allarga il fronte del No da parte di sindaci e cittadini.

Elettrodotto Terna, così il presidente della Provincia Besozzi

“Si allarga il fronte territoriale che avanza perplessità riguardo il progetto Interconnector Italia Svizzera, un maxi eletrodotto che attraverserà il nostro territorio dall’Aronese a tutta la zona dell’Ovest Ticino la cui realizzazione è affidata a Terna”.

“In questi giorni abbiamo incontrato i sindaci del territorio, partendo dalle perplessità avanzate dai primi cittadini di Bellinzago, Marano Ticino e Mezzomerico.
Abbiamo condiviso le informazioni sul progetto, lo abbiamo analizzato e condiviso nei dettagli. Ora attendiamo che il Prefetto convochi Terna nei prossimi giorni per poter presentare tutte le nostre perplessità, legate soprattutto alla fragilità dell’area del Parco del Ticino, una zona che necessità particolare tutela, che sarà ampiamente attraversata dal nuovo elettrodotto in base al tracciato attuale”.

“Le osservazioni che abbiamo condiviso – spiega Besozzi – riguardano in particolare l’altezza dei tralicci (secondo il progetto in alcune zone arriveranno sino a 70 metri), la possibilità di interrare i cavi in alcuni punti nodali e l’eventuale modifica di alcune parti del tracciato, sfruttando ad esempio i sottoservizi presenti sui ponti sul Ticino, per valutare una diversa modalità per l’attraversamento del fiume. Sono soddisfatto che il percorso di condivisione abbia trovato ampia partecipazione tra gli amministratori locali come già accaduto nel Vco”.