Fondazione Crt stanzia 2.5 milioni: fino a 40 mila euro di contributi per ogni cantiere di restauro.

Fondazione Crt, il bando

È aperto fino al 29 giugno il bando “Restauri Cantieri diffusi” della Fondazione CRT. Questo stanzia 2,5 milioni di euro per far rinascere beni storici, artistici e architettonici di particolare pregio e valore in Piemonte e Valle d’Aosta. Garantendone così la tutela, il mantenimento in buone condizioni e la fruizione da parte del pubblico.

I contributi che saranno assegnati della Fondazione CRT– fino a 40.000 euro per ogni “cantiere” di intervento – sosterranno il restauro di beni mobili (tele, organi, statue, arredi lignei) e beni immobili sottoposti a tutela. Parte delle risorse potrà essere destinata anche al recupero di organi storici di comprovato valore storico-artistico.

Il bando incentiva la fruibilità del patrimonio artistico-architettonico da parte di fasce sempre più ampie di pubblico. Facilitandone così l’inserimento nei programmi di promozione turistica presenti sul territorio. Incoraggia quindi il coinvolgimento attivo delle comunità locali attraverso iniziative di raccolta fondi.

Leggi anche:  Irama e Michele Bravi al Castello: le prevendite

Oltre alle opere di restauro, i progetti dovranno esplicitare le azioni di valorizzazione che saranno poste in essere per favorire la conoscenza e la piena fruizione dei beni e dei luoghi, migliorandone, ad esempio, le condizioni di utilizzo e di apertura al pubblico.