Fumo e scintille dal treno, i pendolari sono costretti a scendere e a camminare sui binari. Lo riportano i colleghi di settegiorni.it.

Fumo e scintille dal treno, mattinata da dimenticare

Un’altra mattinata da dimenticare per i pendolari legnanesi e non solo. Il treno 23015 della linea Varese-Treviglio S5, partito da Varese alle 7.13 e giunto a Legnano alle 7.50, ha iniziato a perdere fumo e scintille dal tetto dell’ultima carrozza mentre viaggiava verso la stazione di Canegrate.

Pendolari sui binari

Sono state aperte le porte di emergenza e i passeggeri sono stati trasportati sulle carrozze più avanti, ma non tutti hanno trovato posto. Alcuni si sono incamminati a piedi lungo i binari per tornare alla stazione di Legnano e attendere il convoglio successivo. A denunciarlo è Raffaele Specchia, presidente del Comitato pendolari Gallarate-Milano.

Fino a 180 minuti di ritardo sulla linea

“Dalle 8.10 il traffico ferroviario sulla linea Domodossola-Milano è rallentato per un inconveniente alla linea elettrica di alimentazione dei treni e per la presenza di estranei sui binari fra Parabiago e Legnano – si legge sul sito di Rete ferroviaria italiana nella sezione News infomobilità -. I convogli in viaggio registrano ritardi fino a 180 minuti. In corso la riprogrammazione del servizio ferroviario. Sul posto i tecnici di Rfi”.

Leggi anche:  Coop richiama sugo alle vongole. Ecco perché

QUI IL VIDEO DELLA TRAGICA MATTINATA PER I PENDOLARI.