Il buon Ghizza: a un anno di distanza Arona non dimentica l’attivissimo e generoso volontario parrocchiale e diocesano.

Il buon Ghizza: messa in ricordo

Oggi, giovedì 6 dicembre, ricorre l’anniversario del «buon Ghizza», un aronese il cui ricordo è ancora vivo nella comunità. Roberto Ghizzardi, si era spento l’anno scorso a soli 48 anni, in seguito alle conseguenze di una grave e rapida malattia. Conosciutissimo in ambito parrocchiale, oratoriano e diocesano: una vita da animatore, e non solo, sempre al servizio della comunità. Con la moglie Sonia, con cui aveva avuto 4 figli, era anche vice direttore dell’Ufficio diocesano per la famiglia.

Le parole dei familiari

Ora, in occasione dell’anniversario della sua morte, i familiari desiderano ricordarlo così nella giornata di giovedì 6: «Al Dio di Misercordia e Provvidenza chiederemo durante la celebrazione della santa messa, in collegiata alle 18, il dono della pace per lui, che viva nella Gloria del Paradiso; per noi che viviamo ancora “in questa valle di lacrime” la Madonna Immacolata conceda la serenità per avere uno sguardo fiducioso per il futuro. La sua bontà e la sua capacità di servizio siano nella nostra comunità le caratteristiche che qualificano il nostro modo di vivere il dono della vita».