Sarebbero al lavoro in Canton Ticino per una passerella galleggiante che collega Brissago e Ascona.

Passerella galleggiante sul lago: si torna a parlarne

Dopo le discussioni avvenute nei mesi scorsi sulla possibilità di costruire una passerella galleggiante come quella di Christo sul lago d’Iseo, concluse con un nulla di fatto, si torna a parlare sul lago Maggiore di questa opportunità. Infatti arriva dal Canton Ticino la notizia del progetto di un’opera simile a quella dell’artista americano, che colleghi i giardini botanici delle isole di Brissago con la cittadina di Ascona.

Modi di costruzione e materiali conformi, ma si starebbero aspettando le autorizzazioni

Il progetto, sia nella tecnologia che nei materiali di costruzione, sarebbe conforme alle regole di salvaguardia ambientale e di sicurezza. Ma si starebbe aspettando ancora il completamento di tutte le autorizzazioni a procedere alla costruzione dell’opera. La passerella sarà infatti realizzata con 220mila unità galleggianti di polietilene ad alta densità. Materiale che permetterà il riciclo di quasi 500 tonnellate di plastica di scarto. La lunghezza totale della passerella, secondo le prime informazioni, sarà di circa 3 chilometri.

Leggi anche:  Barriere architettoniche a Borgomanero: vinta un'altra battaglia