Imu Tasi si paga entro il 18 giugno. Si può scegliere la soluzione unica o la rateizzazione.

Imu Tasi si avvicina la scadenza

L’appuntamento con il versamento della prima rata dell’Imu e della Tasi slitta quest’anno a lunedì 18 giugno, perché la scadenza tradizionale del 16 cade di sabato.

Dai conti dei contribuenti alle casse dei comuni saranno trasferiti circa 10 miliardi di euro.

Il calcolo della Tasi

È possibile eseguire il calcolo in autonomia: qui il collegamento diretto.

È confermata l’esclusione dalla TASI degli immobili destinati ad abitazioni principali ad eccezione di quelli classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 che sono assoggettati all’IMU.

Rimangono soggetti alla TASI:

  • i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati
  • i fabbricati rurali ad uso strumentale (a condizione che venga presentata la dichiarazione ministeriale entro il 30 giugno dell’anno successivo)

Per i dettagli, leggere l’informativa TASI 2018.

Il calcolo dell’Imu

È possibile eseguire il calcolo in autonomia (qui il collegamento diretto).
Ricordiamo le importanti novità per quanto riguarda gli immobili locati a canone concordato di cui alla leggge. 431/1998 (clicca qui).

Leggi anche:  Ansia per la Setter Holly scomparsa da 10 giorni a Mosezzo

Per i dettagli, leggere l’informativa IMU 2018.