Le Iene e in particolare proprio la conduttrice Nadia Toffa, hanno girato un servizio a Novara in relazione ai famosi “abiti succinti”.

Le Iene a Novara

Si è presentata in minigonna Nadia Toffa a Novara per capire se è vietato o meno indossarla in base al nuovo regolamento di polizia urbana. “Se la minigonna è tabù: sindaco vado bene così?” E’ il titolo del servizio e infatti Toffa ha incontrato proprio Alessandro Canelli.

Il servizio

Ha infatti fatto discutere l’ordinanza del sindaco Canelli sul divieto in pubblico di mostrarsi “in abiti che offendano il comune senso del pudore”.  Toffa descrive così il primo cittadino novarese:

“Un sindaco che non sembra di larghe vedute né particolarmente favorevole alla libertà di espressione”

Citando i casi del patrocinio negato al gay pride o il mancato corso di nuoto per migranti nella piscina comunale e l’aver chiuso le porte di Novara proprio ai migranti.

L’inviata ha quindi indossato il vestito usato da Alessia Marcuzzi alla conduzione della puntata precedente. Un abito verde con gonna molto corta soprattutto da un lato.

Leggi anche:  Piano antinfluenzale al via al Maggiore

Incontrando un vigile e chiedendo a lui un parere, l’agente non si è espresso. Il secondo invece le ha suggerito di abbassare un po’ la gonna.

L’incontro con Canelli

Toffa si è poi recata in comune e Canelli le ha spiegato: “Il regolamento tratta casi limite dove la gente va in giro a torso nudo. La state estremizzando”.

“Ma lei vestita così mi darebbe una multa?” ha incalzato Toffa.

Canelli prima ha risposto di no e poi ha notato che la gonna era un po’ succinta.
Il servizio si è chiuso con la proposta ironica di Canelli di organizzare a Novara un “Festival degli abiti succinti” con madrina proprio Nadia Toffa.

QUI IL VIDEO DEL SERVIZIO: