«Armando non doveva finire così». Sui social il dolore degli amici . Dramma senza fine per il giovane di 23 anni rimasto vittima dell’ incidente accaduto domenica 10 febbraio a Borgomanero. 

 «Armando non doveva finire così». Sui social il dolore degli amici

L’auto su cui era a bordo Armando Petrillo e un altro ragazzo è uscita di strada e sembra che si sia ribaltata più volte. Per il ragazzo che lavorava come muratore in una impresa edile lo scontro è stato fatale. All’arrivo dei soccorsi per lui non c’era già più nulla da fare. E in queste ore sono numerosi i ricordi e le parole d’affetto lasciate sul suo profilo Facebook da amici e conoscenti. Una amica scrive: «innanzitutto ti vorrei dire grazie perché eri presente nei momenti belli che mi hai dato forza e coraggio su tutto …ora che non ci sei più ti custodisco nel mio cuore ma non posso abbracciarti perché mi sento incompleta e nessuno riuscirà a colmare questo vuoto».  E un’altra persona sottolinea: «Siamo tutti sconvolti per la tua perdita non ci sono parole per descrivere cosa proviamo, eri un ragazzo dolce, bravo e molto educato, mancherai a tutti noi».