Novara nuova alternanza con le scuole, parte un nuovo progetto per i giovani.

Novara nuova alternanza

Al via in questi giorni un nuovo progetto promosso da Territorio e Cultura, un’associazione che da ormai quasi 10 anni è attiva a Novara e nella provincia con interventi diretti a sperimentare modalità originali e innovative di azione sociale. Dopo il successo di CivicNeet, che aveva affiancato alcuni giovani coinvolti nei programmi di tirocinio realizzati grazie a Garanzia giovani, con il patrocinio della Regione e il sostegno della Fondazione Cariplo, l’associazione ha deciso di proseguire il proprio impegno valorizzando i risultati di quel progetto, con Piil, Percorsi integrati di Inclusione e Lavoro, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

Il commento

«Purtroppo, troppo spesso i percorsi di alternanza sono “tirocini precoci”, esperienze piuttosto slegate dal percorso di studi e dagli obiettivi dei percorsi didattici e formativi» ha affermato Giacomo Balduzzi, sociologo, assegnista di ricerca all’università di Pavia e collaboratore di Territorio e Cultura. «Per i promotori di questo progetto – ha detto Balduzzi – i percorsi di alternanza devono invece essere “integrati”, tenere insieme cioè, diverse esperienze e diversi obiettivi tra loro interdipendenti, quali per esempio lo sviluppo di competenze trasversali, come le capacità di problem solving, l’organizzazione del lavoro, l’interazione in gruppo, fornire elementi per un primo approccio e un orientamento dei giovani all’interno del mondo del lavoro, stimolare pratiche di lettura della realtà e di riflessività necessarie ai giovani per maturare una cittadinanza responsabile, favorire l’interazione degli studenti all’interno di una comunità “formante” vasta e articolata, grazie a una rete stabile di collaborazione tra le scuole e altri attori del territorio».