Pd sulla Ztl: “Sarebbe utile sedersi intorno a un tavolo”.

Pd sulla Ztl: la posizione del circolo

Dopo un periodo di «osservazione» anche il Circolo Pd di Arona-Dormelletto-Oleggio Castello ha deciso di dire la sua sulla questione della Ztl diurna. Questione che vede nettamente contrapposti molti commercianti aronesi all’amministrazione comunale. “Quando una categoria così importante per l’economia di Arona, quale è quella dei commercianti si trova quasi compatta a contestare un provvedimento preso dall’amministrazione, il sindaco non può fare finta di niente”. Scrivono dal Pd. “Al di la del merito della protesta, sarebbe utile sedersi intorno a un tavolo, ascoltare le ragioni dei commercianti e far valere, se si è in grado, le ragioni delle proprie scelte, non tramite comunicati provocatori ma con la forza del ragionamento e dei numeri costruendo proposte sensate da condividere al fine di rivitalizzare e rilanciare il commercio aronese”.

“Si analizzino i dati”

“Forse – prosegue il Pd – come traspare anche dall’ultimo comunicato dei commercianti, occorre analizzare in modo più approfondito i dati del turismo ad Arona. E rapportarli al commercio. In quanto riempire le strade e le piazze di Arona, nel weekend o nelle sere d’estate, non sempre significa favorirne il commercio o almeno un certo tipo di commercio”. Il Pd poi invita a fare un’analisi a 360 gradi su altri problemi: “Primo fra tutti la viabilità, che certo non facilita chi volesse raggiungere la nostra città per qualche ora di shopping o di svago. Chiediamo quindi che sulla ZTL diurna, alla quale fra l’altro in linea di principio siamo favorevoli, non si arrivi ad uno scontro”. Il Pd invoca quindi “un’apertura per discutere le criticità e superarle con proposte che prendano in considerazione sia le esigenze dei commercianti che quelle della popolazione”.