Sgominata rete di spaccio di droga: quattro condanne, quattro assoluzioni e un «non doversi procedere» per prescrizione del reato.

Sgominata rete, i dettagli

Rete di spaccio di droga tra giovani e giovanissimi nella zona dell’Ovest Ticino, quattro condanne, quattro assoluzioni e un «non doversi procedere» per prescrizione del reato. Gli scambi di droga, per la maggior parte piccole dosi di fumo, erano venuti alla luce nel corso delle indagini avviate dai carabinieri tra il 2012 e il 2013. Sulla base di alcune intercettazioni. Queste a loro volta, erano state avviate per un altro fatto nel quale era rimasto vittima una delle persone poi finite nel processo che si è concluso qualche giorno fa.

I carabinieri del nucleo operativo di Novara avevano così iniziato a monitorare un gruppo di persone, perlopiù 30enni. Arrivando così a scoprire una fitta rete di spacciatori che cedevano o acquistavano per poi cedere modesti quantitativi di hashish a giovani ma anche giovanissimi. Cessioni che avvenivano prevalentemente nei pressi dei bar del paese.

Leggi anche:  Cocaina nella Novara bene: sgominata rete di spaccio

E al termine di questa attività d’indagine basata su osservazioni, pedinamenti e, come detto in precedenza, intercettazioni telefoniche sotto la lente degli investigatori finirono, nella primavera del 2013, una decina di persone, tra uomini e donne.

Nei giorni scorsi la conclusione del processo. Il giudice ha pronunciato sentenza di condanna per quattro di loro (tre uomini e una donna). Pene comprese tra un anno e quattro mesi di reclusione. Con sospensione condizionale a eccezione di un trentenne nei cui confronti è stata inflitta la pena più pesante. Assoluzione per altri quattro. Infine per un tunisino trentaseienne sentenza di non doversi procedere per prescrizione del reato.