Spirito Natalizio: 9 piemontesi su 10 sarebbero felici di ricevere meno regali per Natale ma tutti oggetti utili.

Spirito Natalizio

Una ricerca Groupon svela il vero significato del Natale. Quanti regali abbiamo davvero a cuore? E quanti di quelli che doniamo portano con sé un valore aggiunto per il destinatario?

Più della metà dei piemontesi (55%) che ricevono almeno un regalo dichiara di sentirsi sopraffatto dall’idea di quante cose inutili riceverà a Natale, mentre 3 piemontesi su 10 (33%) dichiarano di non avere più spazio per conservare i regali indesiderati.

Di conseguenza, a Natale più di 3 piemontesi su 4 preferiscono ricevere esperienze piuttosto che regali materiali.

LEGGI ANCHE – Gusmeroli stacca la spina al Natale aronese

5 regali a testa ogni anno

I bambini sono i protagonisti incontrastati del giorno di Natale, ma anche gli adulti non sono da meno! Secondo la ricerca, i piemontesi ricevono in media 5 regali di Natale ogni anno, un dato che a livello nazionale vede le donne superare gli uomini di un punto. La fascia di età 18-34 anni arriva addirittura ad una media di 7 regali ogni anno, mentre solo il 3% dei piemontesi dichiara di non ricevere alcun regalo.

Leggi anche:  Auto sbanda e si ribalta per colpa del ghiaccio

Tutti noi non vediamo l’ora di scartare un pacchetto e siamo così entusiasti all’idea di scambiarci i regali che più di 9 piemontesi su 10 (93%) dichiarano di ricordare tutto quello che hanno ricevuto il Natale precedente. E se il restante 7% non li ricorda proprio tutti, l’1% di questi dichiara di aver dimenticato ogni cosa.

Regali inutili e indesiderati

Non è Natale senza pensierini e regali inutili! Tutti noi siamo coinvolti in questo circolo vizioso e il 91% dei piemontesi dichiara di conservare regali inutili e indesiderati per una media di 3 anni. Solo il 12% dei piemontesi si libera di queste cianfrusaglie entro 6 mesi, mentre il 19% le conserva per sempre.

LEGGI ANCHE – Occhi puntati all’insù per la “Cometa di Natale”