Transito vietato nella galleria per motivi di sicurezza: via Lazzaretto è tagliata a metà.

Transito vietato a causa di alcuni vizi di costruzione

E’ attivo da venerdì 21 settembre il divieto con il quale il Comune ha messo in sicurezza momentaneamente via Lazzaretto. L’amministrazione ha dovuto prendere la decisione di interrompere la viabilità del tratto stradale che passa sopra alla galleria, ritenuta al momento non più stabile per garantire la sicurezza dei cittadini. Un’opera che fa parte del progetto della variante della strada statale 32. E che è stata realizzata solo due anni fa, poco prima del blocco del cantiere con il fallimento della ditta Lauro, aggiudicataria dell’appalto.

La protesta dei residenti

Molta rabbia e amarezza tra i residenti di via Lazzaretto lunedì 24 settembre nella riunione pubblica convocata in sala Don Franco Boniperti. Soprattutto per chi abita dall’altra parte della galleria che si trova “tagliata fuori” dal resto del paese. Il Comune, già da qualche mese, sta trattando la ripresa dei lavori della variante della statale 32, della cosiddetta “nuova tangenziale”, da dove si erano interrotti a seguito della risoluzione contrattuale operata da Anas nei confronti della ditta Lauro. Il servizio completo e approfondito sulla assemblea pubblica di lunedì uscirà venerdì 28 sul Giornale di Arona.

Leggi anche:  Stazione Garibaldi: giovedì protestano i pendolari