Vivace compie due anni: 30 artisti regalano la propria interpretazione della Cupola per beneficenza.

Vivace compie due anni

 

Da sempre la Cupola di Novara rappresenta il simbolo di questa città e la nostra appartenenza ad essa. Forse è proprio grazie a questo desiderio di appartenenza che è nato “Vivace”, uno spazio aperto alle nuove contaminazioni artistiche contemporanee, un topos culturale per esprimere con le arti il proprio affetto per Novara.  Non a caso è stato inaugurato già 2 anni fa il giorno di San Gaudenzio, forse un po’ anche per avere la sua benevola approvazione, ma soprattutto per questione d’identità. Per festeggiare il suo secondo compleanno lo staff di Spazio Vivace ha chiesto a 30 artisti di collaborare per interpretare la cupola antonelliana. La realizzazione di queste opere è unicamente finalizzata ad una raccolta fondi per regalare giochi didattici al reparto di neuropsichiatria infantile del Maggiore di Novara. Grandi nomi dell’arte novarese più qualche ospite d’eccezione “ foresto” realizzeranno altrettante opere da mettere all’asta per ricavare un utile contributo.  Pezzi unici per cominciare un 2019 all’insegna dell’arte e dei buoni propositi.  L’evento sarà contenuto all’interno di un evento sempre dedicato alla Nostra città . Vernissage di apertura 21 gennaio ore 18,00. Dècrochage domenica 27 gennaio ore 18,00 e ritiro opere. Le opere saranno messe all’asta dal giorno 21 . Un’ occasione per fare qualcosa di buono e portarsi a casa qualcosa di unico e bello.

Leggi anche:  Enorme valanga in Svizzera: il video diventa virale