Arredare con colori pastello è un must, soprattutto oggi. E soprattutto guardando al 2019. «Tonalità verde-gialla fresca e frizzante che rievoca i primi giorni di primavera, quando le infinite sfumature di verde della natura si risvegliano, si riaccendono e tornano a essere più belle che mai». Questa descrizione sospesa a metà fra poesia e realismo è un estratto di quella usata da Pantone per definire Greenery, il colore dell’anno scelto per il 2017 secondo la celebre azienda statunitense. Per chi non lo sapesse la realtà a stelle e strisce operante nel settore di catalogazione e identificazione cromatica. E a partire dal 2000 incorona ogni anno un colore. Nel 2017 è toccato a questa particolare sfumatura di verde e giallo, successore della coppia Rosa Quarzo e Serenity e antecedente all’Ultra Violet. Che colore sarà scelto per il 2019?

Arredare con colori pastello…

L’impatto della scelta Greenery sul mondo è piuttosto evidente, andando ad influenzare design, moda, architettura e parecchi altri settori. Ed ecco quindi che la decisione del leader mondiale del colore non può far altro che trovare spazio nei desideri di chi sta per arredare casa, oppure è intenzionato a portare una ventata di novità e freschezza nella propria abitazione. Il colore eletto diventa l’ideale per colorare una delle proprie pareti di casa, riuscendo ad «evocare la natura».

… meglio se Greenery

Ricolleghiamoci dunque al trend dell’anno che sarà. Ossia quello di preferire in casa i colori pastello. Greenery, con la sua punta di acidità, può trovare il suo posto anche fra di loro, soprattutto se si opta per un ambiente multicolor. E poi c’è tutto il resto. Dalla carta da parati agli accessori per la cucina, da quelli per il bagno al letto, passando per le porte e per qualsiasi particolarità che vi può venire in mente (come per esempio le candele…). Basta che sia Greenery!