Castelletto piange la scomparsa della storica catechista e presidente dell’Azione cattolica Luciana Fossati.

Castelletto piange Luciana Fossati

La comunità cattolica castellettese, e con essa tutto il paese, sono in lutto per la scomparsa di Luciana Fossati. La donna, scomparsa a 70 anni, è stata catechista, segretaria del consiglio pastorale e presidente dell’Azione cattolica per moltissimi anni. Tutti in paese la ricordano con affetto, soprattutto per la sua presenza attenta e costante all’oratorio San Carlo.

Il ricordo dei volontari della comunità cattolica

Sono passati tre anni da quando Fossati ha lasciato l’incarico di presidente dell’Azione cattolica, ma il suo ricordo è ancora estremamente vivo. “Chi vive a Castelletto – dice l’attuale presidente dell’Azione cattolica del paese Stefano Della Sala – non può non averle voluto bene. Soprattutto per quanto si è impegnata per i più giovani e per la comunità nell’ambito del catechismo e delle attività dell’oratorio San Carlo. Ho avuto modo di conoscerla direttamente nell’ambito delle attività parrocchiali e soprattutto dell’Azione cattolica, associazione della quale ho preso la guida circa tre anni fa, quando Luciana ha dovuto lasciare la presidenza dopo una serie di incarichi estremamente lunga. La ricordiamo tutti come una persona molto cordiale ed estremamente disponibile. Si è sempre dedicata senza risparmiarsi alla cura del papà e dei suoi amati gatti, per i quali aveva una grandissima passione. E poi ha dimostrato in ogni cosa che faceva un impegno fuori dal comune. Purtroppo ha dovuto vivere sulla sua pelle il cambiamento della percezione che la gente ha nei confronti dell’associazionismo, la crisi di partecipazione degli ultimi anni. Se una volta l’Azione cattolica era attiva e operosa in mille modi diversi, oggi è decisamente più difficile coinvolgere i volontari, anche se grazie alla rete della parrocchia riusciamo a essere sempre presenti e a raggiungere i nostri obiettivi”.

Leggi anche:  Piano regolatore: lunedì a Castelletto approda il nuovo progetto

La sua è stata una famiglia conosciutissima

Fossati non ha mai avuto figli e non si è sposata, ma molti in paese la ricordano anche per l’importanza della figura di suo papà Carlo. Fondatore della San Vincenzo, ex presidente dell’Azione cattolica prima della figlia, Carlo Fossati è stato anche nominato Cavaliere della Repubblica per i meriti acquisiti nell’ambito dell’associazionismo cattolico. “Come suo padre Carlo – dice l’ex presidente della San Vincenzo Santina Rocchi – Luciana era molto vicina alla nostra associazione e alla Chiesa e noi lo eravamo a lei. La ricordiamo con tanto affetto per tutto ciò che ha saputo dare negli anni alla comunità, impegnandosi come volontaria”. Il funerale è stato celebrato mercoledì 3 aprile.