Condannata per terrorismo: la Cassazione ha dichiarato inammissibile il suo ricorso.

Condannata per terrorismo ora è in carcere

I militari della stazione Carabinieri di Stresa, nella mattinata di ieri 10 febbraio, hanno tratto in arresto una donna, k.w., classe 1992, domiciliata a Baveno, già sottoposta agli arresti domiciliari presso il suo domicilio dovendo scontare la pena residua di mesi 6 di reclusione a seguito di condanna definitiva alla pena di anni 3 e mesi 4 di reclusione da parte della Corte di assise d’appello di Milano nel corso dell’anno 2017 per il reato di “associazione con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico”. La corte di cassazione, a cui si era appellata l’imputata, ha dichiarato inammissibile il ricorso, motivo per cui la sentenza di condanna è passata in giudicato lo scorso 7 febbraio. La donna dopo le formalità di rito e’ stata tradotta in carcere