Il regolamento del Comune: armi di distrazione di massa. E’ il pensiero di 5Stelle.

Il regolamento

“Vi piace il nuovo Regolamento Comunale sulla Polizia urbana? A noi no – dicono i 5Stelle sul regolamento di polizia municipale – Questo regolamento è stato realizzato da una maggioranza a trazione leghista che ha come unici argomenti la sicurezza e i migranti: le loro armi di distrazione si massa”. Il M5S di Novara ha formulato decine e decine di modifiche al regolamento in questione e si sono astenuti in consiglio.  “Dopo due commissioni abbiamo compreso che in nessun caso l’impianto eccessivamente vessatorio del testo sarebbe stato modificato, ci siamo quindi riservati di sorvegliare sugli effetti di questo regolamento e i conseguenti contraccolpi sulla città, con la consapevolezza che sarebbe stato di gran lunga più istruttivo, per gli amministratori di maggioranza,  misurarsi con le reazioni dei cittadini e  “sbattere” la testa contro il muro della realtà”.

Questione sicurezza

“La giunta a guida Canelli ha azzardato l’ennesima carta sulla sicurezza per distogliere l’attenzione da questioni importanti come: inquinamento, traffico, strade e marciapiedi deteriorati, sporcizia, verde pubblico trascurato, commercio di vicinato in crisi, nessuna misura per migliorare la qualità della vita del cittadino, trasporto pubblico al limite della decenza, iniziative per i giovani e la grave situazione delle case popolari – proseguono i Pentastellati novarese –  Questa volta l’arma di distrazione di massa non ha funzionato, anzi… al contrario un numero impressionante di novaresi ha criticato aspramente un regolamento eccessivamente restrittivo che ha portato Novara all’attenzione dei media nazionali con un ritorno di immagine non certo positivo per la nostra città. Questo regolamento non piace ai cittadini e non piace al M5S perché non riflette il senso comune di collettività”.

Leggi anche:  Rubava fanali di Porsche e Audi anche ad Arona - FOTO e VIDEO

Il futuro

“Ora siamo convinti che, grazie ai cittadini e al tam-tam mediatico, avremo maggiore forza e possibilità di essere ascoltati al fine di proporre le modifiche evidenziate in queste ore. E non saranno solo proposte del M5S ma di tutti coloro che hanno avuto il coraggio di far sentire la propria voce. Ci sorprende intanto il Partito Democratico, che beffeggia tutto ciò che non sia se stesso a prescindere e che, nella passata amministrazione, ha applicato senza pietà tasse occulte come il piano dei parcheggi  Musa ed emesso ordinanze altrettanto zelanti e restrittive. Lo zelo senza riflessione non è cosa buona, e chi va a passi frettolosi inciampa”.