La foto è stata scattata da Gabriele Grazioli dal Mottarone nella prima mattina di oggi, venerdì 15 febbraio.

Continua a bruciare la collina sul Lago d’Orta. L’inizio dell’incendio che sta bruciando Egro e Monte San Giulio è avvenuto nel pomeriggio di ieri, giovedì 14.

Incendio Cusio non è ancora domato

Non sono state ancora domate le fiamme che da ieri pomeriggio stanno bruciando le colline del Cusio. Nel territorio di Egro e Monte San Giulio da diverse ore infatti i boschi stanno bruciando, tanto che nella notte una coltre di fumo si è spostata nei cieli di Gargallo e Soriso. L’episodio sta impegnando da ieri diverse squadre antincendi boschivi oltre ai vigili del fuoco, ma l’ampiezza della superficie in fiamme (già ieri sera si parlava di una decina di ettari, nella notte sarebbero stati ampiamente superati) e l’asperità del terreno, che ha una pendenza molto elevata, rendono molto difficile le operazioni di spegnimento e bonifica. Le squadre Aib e i vigili del fuoco si sono dati il cambio per tenere sempre monitorato l’incendio anche nelle ore notturne. Nella giornata di oggi, venerdì 15, si interverrà con elicotteri e altri mezzi di emergenza per spegnere le fiamme. Sono in corso anche le indagini per determinare le cause del fuoco che sta devastando un’intera collina: fortunatamente non sono presenti abitazioni o centri urbani. Non si esclude l’origine dolosa dell’incendio.

Leggi anche:  Croce di Sant'Andrea dona alla Terapia intensiva neonatale