Rimosse scritte razziste comparse sul bidone Humana del piazzale della palestra Lanzi. A cancellarle ci ha pensato il segretario della Lega cittadina Alessandro Deambrogio.

Rimosse scritte offensive dopo il dibattito social

Sono state rimosse le scritte razziste comparse lunedì 29 ottobre sul bidone dell’associazione Humana collocato di fronte alla palestra Lanzi. Ad intervenire personalmente per cancellare il graffito offensivo, che in modo semplicistico offendeva le persone di colore e inneggiava a Salvini, è stato il segretario castellettese della Lega. Dopo il dibattito scatenatosi sui social infatti, è stato Alessandro Deambrogio a intervenire direttamente con alcol e fazzoletto per cancellare il “ricordo” lasciato da qualche vandalo.

“Ogni razzismo è da condannare”

Il gesto compiuto da Deambrogio è stato immortalato da una foto e da un post su Facebook. “Ho provveduto ad eliminare – scrive il segretario della Lega – la scritta sul cassonetto della raccolta degli indumenti di Humana… Senso civico e rispetto prima di tutto… Ogni atto razzista è sempre da condannare senza se e senza ma…”.