I carabinieri hanno arrestato un uomo che, nel tentativo di rubare una bici, aveva preso a calci e pugni il proprietario che lo aveva scoperto.

Prende a calci e pugni il proprietario di una bici che stava rubando: arrestato

Nel pomeriggio di giovedì 26 luglio i carabinieri della compagnia di Arona hanno arrestato un uomo di origini marocchine. E.A., classe 1994, è stato arrestato in flagranza di reato. Il giovane, cittadino marocchino, aveva infatti cercato di rubare una bicicletta di valore che era parcheggiata nei pressi del cantiere nautico in via del Porto. Il proprietario l’aveva però scoperto, ed era intervenuto per bloccarlo. E’ scaturita a quel punto una colluttazione tra i due, nella quale il ladro ha iniziato a prendere a calci e pugni il proprietario della bici, nel tentativo di liberarsi. Tentativo che, momentaneamente, era andato a buon fine.

L’intervento dei carabinieri

La pattuglia dei carabinieri è arrivata sul posto in seguito a una telefonata giunta alla centrale operativa di Arona. Al loro arrivo i militari hanno subito intercettato e bloccato il malfattore in fuga, restituendo la bicicletta al suo legittimo proprietario. Il giovane è stato poi arrestato con l’accusa di rapina impropria e portato nel carcere di Verbania. Per lui lo stato di fermo è stato convalidato il giorno successivo, venerdì 27 luglio dall’autorità giudiziaria.