Rubano metano per 200mila metri cubi: 15 denunciati per un furto che ha dell’incredibile avvenuto lungo il Lago Maggiore.

Rubano metano per 200mila metri cubi: nei guai anche commercianti

Nei giorni scorsi a Stresa i carabinieri della stazione locale hanno denunciato a piede libero 15 cittadini italiani e stranieri per furto aggravato e continuato e violazione dei sigilli. Lo riporta il corrieredinovara.it. Gli accertamenti hanno portato all’individuazione dei colpevoli che, dal 2016 ad oggi, dopo aver violato i sigilli posti dall’ente erogatore, si sono appropriati indebitamente del combustibile per usarlo nelle loro abitazioni, ma anche in esercizi commerciali lungo il Lago Maggiore. L’entità del maltolto è al momento stimato in circa 200mila metri cubi di gas metano. Per un danno economico di oltre 200mila euro. I furti di gas domestico sono abbastanza frequenti, ma solitamente di entità molto minore: è stata necessaria un’indagine complessa e lunga per arrivare a beccare tutta la rete fraudolenta.

Nel mirino anche un’azienda di Lesa. Tutti i dettagli sul Giornale di Arona da domani in edicola.