Tenta la fuga ma rimane bloccato in mutande sul balcone. E’ accaduto a Torino. Lo riportano i colleghi de ilcanavese.it 

Tenta la fuga

Un 20enne tenta la fuga ma rimane bloccato sul balcone. Si tratta di un senegalese. Tutto è cominciato quando gli agenti di Polizia  hanno arrestato  per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza un suo connazionale di 19 anni. I poliziotti  hanno notato quest’ultimo  fermo all’incrocio tra piazza Baldissera e via Cecchi a  Torino. Il giovane, con a carico un divieto di dimora nel comune di Torino, alla vista degli agenti si è dato alla fuga.

Raggiunto dai poliziotti

Raggiunto dai poliziotti, il cittadino senegalese si è disfatto di un fazzoletto, contenente 32 dosi di cocaina, ed ha opposto resistenza all’arresto colpendo uno degli agenti e tentando di alleggerire la sua posizione, ha buttato via i telefoni cellulari in suo possesso. Quando gli agenti sono andati a casa dell’uomo per la perquisizione domiciliare, hanno trovato altre persone tra cui un ventenne senegalese che ha tentato di darsi alla fuga.

Leggi anche:  Simona Rocca pronta a lasciare terapia intensiva

In mutande sul balcone

Il ragazzo infatti si è calato ancora in slip dalla finestra del terzo piano lanciandosi sul balcone del piano inferiore. Rimanendo però lì bloccato dato che l’alloggio era chiuso e disabitato. Lo straniero,sottoposto al divieto di dimora nel Comune di Torino, è stato poi recuperato solo grazie all’autoscala dei Vigili del Fuoco. Dopo che gli sono stati forniti degli indumenti. Il cittadino senegalese è stato poi denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale.