Bar in rivolta nel centro di Oleggio Castello, secondo i negozianti mancano i parcheggi.

Bar in rivolta per i parcheggi

“Negli ultimi mesi ho visto decrescere il mio fatturato perché i clienti non trovano posto per lasciare la macchina; non sono l’unico esercente a lamentarmi e in Comune non mi danno risposte chiare”. A dirlo è Danila Marro, titolare del bar gelateria Mondolatte che si trova nella centrale via Vittorio Veneto e vive un momento di difficoltà.  Marro afferma di non essere l’unica ad aver protestato per la mancanza di posteggi disponibili. “I clienti – afferma – mi dicono che non si fermano, magari fanno tre giri con l’auto e poi prendono il caffè da un’altra parte”.

Gli affari non vanno come una volta

La gelateria aprì i battenti nel 1999 e da nove anni si è ampliata con la caffetteria e i relativi adeguamenti a carico della stessa Marro. La crisi economica ha messo a dura prova il bilancio, tanto più che due dipendenti devono essere giustamente remunerati. “Con la bella stagione facciamo i gelati e si dilatano le ore di apertura – continua Marro – in due non ce la facciamo. Il mio bar è bello, si trova in una posizione ottima e ci scelgono in tanti, non vedo perché dobbiamo fare la fame con queste premesse. Davanti alla panetteria c’è un parcheggio, ma è occupato dai suoi dipendenti, a volte nel weekend ci staziona un camper. Un altro parcheggio è presente dietro al Comune, sempre pieno. Ho parlato con gli amministratori, ma non ho trovato nessuna soluzione. Per fortuna hanno messo il disco orario, ma i vigili urbani non escono a fare multe”.

Leggi anche:  Raid di furti a Novara termina con arresto

La risposta del Comune

Il primo cittadino Renzo Norbiato non lascia cadere la cosa e si mostra solidale con la cittadina delusa: “Mi spiace per il decremento del fatturato di Danila – sottolinea – un bar è sempre patrimonio della comunità e il suo funziona molto bene. L’abbiamo aiutata istituendo il disco orario e nei limiti del possibile la nostra Polizia municipale passa a controllare. A una trentina di metri da lì in via Don Rolando in salita ci sono parcheggi, potrebbe essere quella una valvola di sfogo. Come abbiamo detto in un recente incontro pubblico, l’amministrazione comunale ha in serbo un progetto importante per allargare lo spazio dei posti auto, abbattendo dietro al Comune alcuni edifici fatiscenti. Questo favorirà sia il commercio in centro sia gli utenti di uffici comunali, assistente sociale e ambulatori”.