Novara Perugia 1-1. Finisce pari il match di ieri sera al Piola: un punto che serve ad entrambe per muovere la classifica.

Novara Perugia il primo tempo non decolla

Nella gara valevole per la 20^ giornata del campionato di Serie B complice, forse, anche il freddo le due squadre faticano a trovare il ritmo partita. Infatti, sono poche le occasioni da  rete che si registrano nei primi 45 minuti. Per questo incontro, mister Corini manda in campo: Lorenzo Montipò (1996). Magnus Troest vK (1987), Andrea Mantovani (1984), Federico Casarini K (1989). Francesco Di Mariano (1996), Alessio Da Cruz (1997), Marco Moscati (1992), Lorenzo Dickmann (1996), Marco Calderoni (1989). Riccardo Maniero (1987) e Petar Golubovic (1994)

Succede tutto (o quasi) nella ripresa

Le poche occasioni da rete nella prima frazione, sono controbilanciate dai due gol della ripresa. A spezzare il match è Maniero che non si fa intimorire dal contatto con Volta e mette in porta il gol dell’1-0, su assist del neo entrato Chajia.  Ma non trascorre molto, però, dal gol dell’1-0 degli azzurri che Cerri ristabilisce l’equilibrio con la marcatura che vale l’1-1 finale e il quarto centro personale.

Leggi anche:  Caos calcio serie C: rinviate le gare del Novara e di altre squadre

La classifica si muove, ma serva una scossa

Prima di Natale, insomma, un salomonico pareggio a cui hanno assistito 5820 spettatori che conferma Novara e Perugia appaiate in classifica  con 24 punti a metà del guado. In una posizione che dà tranquiallità ma che allo stesso tempo deve far tenere alta l’attenzione. Il pericolo di poter essere risucchiati nelle sabbie mobili dei playout non è così remoto. E già dal prossimo incontro dopo Natale, il 28 dicembre in casa dell’Entella, la squadra di Corini dovrà dare continuità alla striscia di risultati positivi. Approfittando, magari, dei problemi dei liguri che lottano per restare in categoria e che sono distanti, però, soltanto 3 punti.