Bartsch Igor accordo un altro volto nuovo per la Igor Volley di Massimo Barbolini.

Bartsch Igor accordo la stella Usa in azzurro

La stella Usa Michelle Bartsch vestirà la maglia dell’Igor Novara. Originaria dell’Illinois dove si è formato nell’università locale partecipando al campionato universitario Ncca. La schiacciatrice classe 1990, alta 193 cm, ha iniziato la propria carriera da professionista nel 2012 con la maglia delle Llaneras de Toa Baja, nel massimo campionato portoricano. Poi nel 2013-2014 l’arrivo in Europa, nella Bundesliga tedesca con la maglia del Vilsbiburg con cui ha vinto la Coppa di Germania 2014. Da lì, il passaggio a per un biennio al Dresda con cui ha vinto due titoli tedeschi e una Coppa nazionale. Nello stesso periodo gioca due volte anche la Champions League. Nel 2016-2017 la prima stagione italiana a Bolzano prima di vivere con Busto Arsizio la scorsa annata, conclusa con l’eliminazione in semifinale Scudetto subita proprio da parte della Igor.

Porterà alla squadra esperienza anche in campo internazionale

“Michelle è una schiacciatrice solida e completa – spiega il direttore generale azzurro Enrico Marchioni – che si assortisce al meglio con Celeste e Yamila e che porta alla squadra sia esperienza, in campo italiano e internazionale, sia caratteristiche tecniche importanti. L’abbiamo apprezzata da avversaria, ora siamo felici di poterla accogliere tra noi”.

Leggi anche:  Pellegrinaggio da Borgomanero a Lourdes

Le prima parole del martello americana

“Sono entusiasta per l’opportunità di giocare la prossima stagione con la maglia della Igor Volley”. Queste le prime parole della schiacciatrice americana. “Mi aspetto di vivere un’annata importante, in un campionato in cui, come sempre, il livello sarà elevatissimo. La Champions League? L’ho scoperta e apprezzata con il Dresda, per due anni, è una manifestazione di altissimo livello e prestigio e sono contenta di ritrovare questo tipo di palcoscenico. Personalmente non vedo l’ora di iniziare l’attività con le nuove compagne. Di iniziare con loro un percorso di duro lavoro quotidiano. Credo che la squadra abbia il potenziale per fare grandi cose ma dovremo lavorare sodo per trasformare il potenziale in realtà”.

La nuova squadra inizia a prendere forma

E’ di pochi giorni fa, inoltre, l’annuncio dell’arrivo a rinforzare il pacchetto centrale di Federica Stufi. Centrale fiorentina, classe 1988, Stufi è reduce da due stagioni con Busto Arsizio (da cui arriva anche Bartsch) con cui ha conteso alle azzurre l’accesso alla finale Scudetto poco più di un mese fa. Andando a ritroso  nella sua carriera si torna a quando aveva 16 anni e vestiva la maglia del Club Italia. Poi un biennio a Scandicci, e ancora Bergamo, Bologna, Villa Cortese, Santa Croce, Piacenza, Chieri e Cremona con cui ha debuttato in A2 a 18 anni.