Pablo Andrea Gonzalez, beniamino dei tifosi azzurri, torna a Novara dopo due promozione e un addio amaro.

Pablo Andrea Gonzalez

Due promozioni dalla C alla B, una dalla B alla A, l’addio con contrasti (con il ds di allora, Domenico Teti) ed il rientro. «Sarà un buon Natale» recita un post curioso della pagina facebook Novara Calcio 1908, canale ufficiale della società, mettendo in mostra un atleta girato di spalle e con un berretto natalizio in testa. Quell’atleta è Pablo Andres Gonzalez, il cui ritorno a Novara è ormai più di una certezza, anche favorito dai buoni rapporti con l’attuale ds «Charlie» Ludi, già compagno di squadra. Si è arrivati a lui, svincolato dopo i due anni di Alessandria, dopo il momento non certo felice di squadra, con 5 pareggi nelle ultime 5 partite di campionato (addirittura 9 il totale su 15), con vittorie a portata di mano ma sfumate contro squadre non certo fuori categoria. Gonzalez negli ultimi due anni di Alessandria ha segnato 32 gol in campionato mentre a Novara è stato un perno dell’attacco dal 2009 al 2011 e dal 2012 al 2016 (65 gol in campionato). Ma più di tutto i tifosi ritrovano un autentico beniamino dopo aver visto all’opera in questa prima parte di campionato grandi nomi ma poca sostanza.